La Lucasfilm chiude la LucasArts

La casa di produzione di videogames verrà ridimensionata e realizzerà solo prodotti legati a Star Wars.

La Lucasfilm, ora di proprietà della Disney, non realizzerà più videogames attraverso la divisione LucasArts che interromperà lo sviluppo dei giochi e manterrà solo un piccolo team per curare prodotti di cui la casa di produzione ha la licenza, come Lego Star Wars. Circa 150 persone resteranno quindi senza lavoro.

Il comunicato ufficiale: “Dopo aver valutato la nostra posizione nel mercato dei videogiochi, abbiamo deciso di trasformare la LucasArts da compagnia di sviluppo interno a compagnia di sviluppo licenze, minimizzando i rischi e ampliando il portfolio di giochi di qualità di Star Wars. Come risultato di questo cambiamento abbiamo dovuto apportare dei licenziamenti nell’organizzazione. Siamo incredibilmente grati e orgogliosi nei riguardi dei team che stanno sviluppando i nostri nuovi titoli.

L’uscita dell’annunciato Star Wars 1313 è dunque in dubbio mentre Star Wars: First Assault è stato cancellato.